Canale YouTube di Nintendo Music cancellato dopo il blocco dei diritti d'autore

Nintendo è stata di nuovo nei notiziari per la sua infame catena di scioperi del copyright dopo aver inviato 1300 blocchi di copyright a un canale YouTube pochi giorni fa, e ora dopo un’ondata ancora più grande di blocchi, il proprietario ha deciso di cancellare il canale del tutto. L’azienda è nota soprattutto per la sua acclamata linea di giochi per famiglie come l’iconico franchise di Mario insieme ad altri come Kirby e Animal Crossing. L’azienda non è solo conosciuta per questi franchise, ma anche per le loro colonne sonore, molte delle quali sono ancora apprezzate anni e persino decenni dopo.

Negli ultimi anni Nintendo ha dato un giro di vite ai creatori di contenuti con richieste di diritti d’autore e ritiri.  Dai contenuti creati dai fan alle recensioni dei giochi e ai walkthrough, la società ha preso una posizione ferma contro i contenuti gratuiti relativi ai suoi prodotti in passato.  Anche se è migliorata su questo fronte dopo la discussione del 2017 sulla presa di posizione di Nintendo sulle controverse politiche di copyright di YouTube, le azioni e le decisioni dell’azienda sono ancora deludenti e sconvolgenti per i fan dei suoi titoli a tutt’oggi.

GilvaSunner ha appena annunciato via Twitter che, dopo aver ricevuto 2200 blocchi aggiuntivi dopo i 1300 precedentemente riportati, hanno deciso di cancellare il loro intero canale YouTube venerdì di questa settimana.  In passato, durante un’epurazione simile da parte di Nintendo, il creatore ha chiarito che non monetizzano i video e che non fanno soldi con le colonne sonore, e che mentre le azioni di Nintendo sono deludenti, comprendono le decisioni prese dalla società. Ora, dopo diversi altri blocchi quest’anno, il creatore del canale ha deciso di andare avanti completamente dopo oltre 11 anni di gestione.

Ciao a tutti, dopo i 1300 blocchi di copyright da parte di Nintendo qualche giorno fa, il canale YT ha ricevuto altri 2200 blocchi oggi (con probabilmente molti altri a seguire).

— GilvaSunner (@GilvaSunner) 1 febbraio 2022

Al di fuori dei rari ed estremamente costosi dischi fisici, la maggior parte dei quali sono stati rilasciati solo in Giappone, non ci sono servizi di streaming o mercati digitali dove gli utenti possono trovare le colonne sonore del catalogo Nintendo. Il canale YouTube di GilvaSunner era l’unico modo per una grande fetta di fan di Nintendo di poter ascoltare queste tracce e l’azienda non ha ancora fornito alcuna indicazione che i metodi legali per ottenere questa musica sarebbero stati messi in atto.

Una delle più recenti controversie che coinvolgono la pirateria nei giochi è stata proprio l’anno scorso con l’emulazione N64 del Nintendo Store Online, a seguito di una massiccia eliminazione delle risorse di emulazione online all’inizio dello stesso anno e successivamente rilasciando emulazioni di quei giochi in condizioni peggiori e con un prezzo mensile significativo.  I fan di Nintendo stanno diventando sempre più rumorosi online riguardo al loro disappunto per la direzione presa da Nintendo riguardo alle sue protezioni del copyright.

Fonti: GilvaSunner

Imparentato

 Idee per l'arco di zucca - Imparare a fare un arco di zucca fai da te

Idee per l'arco di zucca - Imparare a fare un arco di zucca fai da te