iPhone danneggiato dall'acqua? Come dirlo e cosa fare

Se un iPhone ha un danno da acqua, potrebbe iniziare a funzionare male o addirittura rifiutarsi di accendersi, richiedendo una riparazione da parte di Apple. Se non si è sicuri del perché il problema stia accadendo, c’è un modo per determinare se è il risultato di un liquido che entra nell’iPhone. L’iPhone 7, uscito nel 2016, è stato il primo ad essere dotato di resistenza all’acqua e alla polvere. I modelli di iPhone più recenti hanno tra le migliori resistenze all’acqua del settore, ma non sono completamente impermeabili. Ecco come scoprire se un iPhone ha un danno da acqua e cosa fare dopo.

Apple offre una garanzia di un anno quando si acquista un nuovo iPhone che copre il dispositivo stesso e tutti gli accessori nella scatola del prodotto. L’unico accessorio incluso in un iPhone recente è un cavo Lightning, anche se gli auricolari cablati e un caricatore erano una volta accessori standard. Questo copre solo i difetti, non i danni accidentali, come crepe da cadute o malfunzionamenti da esposizione all’acqua. AppleCare+ è disponibile ad un costo extra e copre i danni accidentali. C’è anche un’opzione di livello superiore per proteggere anche dal furto.

Negli ultimi anni, Apple ha rafforzato molto la resistenza all’acqua dell’iPhone. Tuttavia, non è ancora impermeabile. La differenza è che immergere un iPhone in acqua profonda può provocare l’ingresso di liquido nel dispositivo, poiché la pressione dell’acqua è maggiore con l’aumentare della profondità. Se un iPhone si immerge in acqua o viene colpito da un getto d’acqua, anche questo può causare perdite. Se si sospetta un danno da acqua, è facile da controllare rimuovendo il vassoio della scheda SIM e guardando all’interno. Dopo aver asciugato bene l’esterno dell’iPhone, si può premere un attrezzo per schede SIM o una graffetta piegata nel minuscolo foro sul vassoio della SIM per espellerla. Sui modelli molto vecchi, controlla il jack delle cuffie. Apple mette un indicatore di contatto del liquido nello slot e diventa rosso se del liquido è entrato nella custodia. Questo può essere molto pericoloso per i dispositivi elettronici e potrebbe essere necessaria una riparazione Apple.

Come riparare i danni dell’acqua dell’iPhone

waterproof iPhones

L’iPhone 12 e 13 può essere immerso fino a 19,6 piedi d’acqua per 30 minuti senza subire danni, un iPhone 11 serie Pro può gestire 13,1 piedi d’acqua, mentre un iPhone 11 e iPhone XS possono sopravvivere solo fino a 6,5 piedi. L’iPhone 6 e precedenti non hanno alcuna protezione dall’acqua e gli altri sono classificati a soli 3,2 piedi. Per riferimento, nessuno dei modelli di iPhone mai prodotti è destinato ad essere immerso. La resistenza all’acqua è semplicemente inclusa per proteggere da spruzzi, gocce di pioggia e per aumentare le probabilità che un iPhone sopravviva a un’immersione accidentale.

Se un iPhone cade in acqua, anche se è meno profondo della profondità nominale, dovrebbe essere asciugato immediatamente. Se si sospetta un danno da acqua, l’iPhone dovrebbe essere spento e il suo vassoio SIM rimosso per permettere all’aria di entrare e facilitare l’asciugatura. Poi l’iPhone dovrebbe essere posto su una superficie piana in una zona asciutta e lasciato per 24 ore prima dell’uso. Mettere degli essiccanti sopra e intorno all’iPhone potrebbe aiutare. La chiave è far evaporare l’acqua senza farla rotolare intorno a tutti i componenti elettronici. Se l’iPhone è danneggiato, l’unica soluzione potrebbe essere quella di farlo riparare.

Fonte: Apple

Imparentato

 Idee per l'arco di zucca - Imparare a fare un arco di zucca fai da te

Idee per l'arco di zucca - Imparare a fare un arco di zucca fai da te