RHOSLC: Meghan McCain dice che Jennie Nguyen non avrebbe dovuto essere licenziata

L’ex co-conduttrice di The View Meghan McCain dice che Jennie Nguyen, nuovo membro del cast di The Real Housewives Of Salt Lake City, non avrebbe dovuto essere licenziata da Bravo per i suoi post sui social media. Jennie è finita sotto tiro di recente per dei post su Facebook razzialmente insensibili sul movimento Black Lives Matter. I post facevano luce sull’investire i manifestanti, invocavano il discutibile tropo sul crimine “nero su nero” e suggerivano che George Floyd fosse morto per un’overdose di droga (non per brutalità della polizia), per citarne solo alcuni. I post, fatti nel 2020, hanno fatto insorgere il pubblico che chiedeva il suo licenziamento.

Trascinata per i post alla loro scoperta, Jennie è andata sul sentiero delle scuse, rilasciando il suo primo mea culpa via Instagram. “All’epoca, pensavo di parlare contro la violenza, ma da allora ho imparato quanto fossero offensive e offensive le mie parole” ha detto. Quando questo non ha avuto la risonanza che ci si aspettava, ci ha riprovato in un Instagram Live con il suo amico, un uomo nero di nome Michael, che ha garantito incondizionatamente per il carattere del suo amico. Questo tentativo ha avuto spettatori che l’hanno accusata di giocare la carta “ho amici neri” e ha fatto poco per avanzare il suo sforzo.

Entra Meghan McCain, il cui articolo in difesa di Jennie è stato pubblicato lunedì sul Daily Mail. McCain, che è una convinta repubblicana e figlia del defunto senatore repubblicano John McCain, ha chiamato fuori la cosiddetta cultura della cancellazione e ha preso Bravo al compito di licenziare la casalinga matricola. McCain, una fan dichiarata delle casalinghe, ha definito il genere come “evasione della cultura pop dello zucchero filato” e afferma che “queste donne non sono assunte come protagoniste di questi spettacoli perché sono membri della società moralmente perfetti e da ammirare - sono assunte perché sono divertenti, divertenti e problematiche”.

La McCain sostiene che ci sono molti fallimenti morali tra le donne in questi spettacoli, compreso quello che ha portato al carcere per la casalinga di RHONJ Teresa Giudice (che da allora è tornata al franchise). Sottolinea che attualmente, altre due casalinghe sono anche in acqua calda a causa di problemi legali, tra cui la compagna di cast di RHOSLC Jen Shah e la star di RHOBH Erika Jayne. Passando in rassegna la lista della lavanderia dei cattivi comportamenti delle casalinghe, McCain si chiede se il più grande crimine di Jennie sia la sua ammissione di essere una “orgogliosa repubblicana” e se licenziare persone (che non sono state assunte per essere dei fari della moralità, tanto per cominciare) a causa delle convinzioni politiche sia un “pendio scivoloso”.

McCain ha ragione a sottolineare che ci può essere un doppio standard quando si tratta di giudicare il comportamento delle casalinghe, ma le buffonate di Ramona Singer negli ultimi anni sono sicuramente un argomento al contrario. Nonostante il suo sostegno a Trump, le sue discutibili posizioni su Covid e la sua insensibilità razziale, è rimasta nel cast di Real Housewives of New York (recentemente messo in pausa). Per essere sicuri, queste donne sono tutt’altro che perfette e sono state scelte per il loro comportamento stravagante, il loro stile di vita e la loro personalità. La linea di fondo, tuttavia, è che il razzismo non può essere tollerato e anche le casalinghe, con tutti i loro difetti, devono fare meglio quando si tratta di discorsi sull’argomento.

Fonte: Il Daily Mail

Imparentato

 Idee per l'arco di zucca - Imparare a fare un arco di zucca fai da te

Idee per l'arco di zucca - Imparare a fare un arco di zucca fai da te